“E chi sogna a occhi aperti è pericoloso, perchè non sa quando finisce il sogno” così diceva Merlino di “Corto Maltese” in “sogno di un mattino di mezzo inverno”. E Secondo Bignardi era proprio come Corto, un sognatore. Oltre a questo era anche uno scenografo e un Cartoonist, e Gulp! che Cartoonist. Ha dedicato la  sua intera vita a ciò in cui più credeva, il  suo sogno: i film d’animazione. Dagli albori, in cui tutto doveva essere inventato, dai materiali su cui disegnare ai materiali con cui animare,  fino ad un attimo prima che se ne andasse, continuando a fabbricare mezzi per quei  sogni a lui tanto cari e aiutando gli altri a poter fare lo stesso.